venerdì 16 marzo 2012

Verde speranza e ...... un purè niente male!

Ora, ditemi se secondo voi una come me che di nome fa Speranza (ma chiamatemi spery vi prego!!!!) poteva farsi sfuggire un contest come questo, il cui tema è appunto il verde e la primavera, accostato alle diverse consistenze di gusto! E assolutamente NO! Anche perché il tormentone che mi ha accompagnata tutta la vita è sempre stato "Speranza, oh mia verde speranza", insieme a "chi di speranza vive, disperato muore", che mio marito ha candidamente modificato in "Chi con Speranza vive, disperato muore"!!!!
Ebbene alla luce di tutto ciò, vi voglio lasciare per questo week-end un classico della cucina pugliese, un tantino rivisitato: il purè di fave. Questo è un piatto che tutte le volte che raggiungono le sponde ioniche mangio con molto piacere. Le tavole pugliesi lo vedono accompagnato da una varietà infinita di contorni: le rape "spritte", friggitelli, melanzane ai ferri, bietole e non da ultima l' uva. Sì, con l'uva è una vera e propria delizia!!!
Avendo a disposizione delle rape e il pane alle bietole (la cui ricetta troverete qui) e dovendo combinare un piatto in cui erano presenti diverse consistente, ho optato per questo Purè di fave con cime di rapa e crostini di pane alle bietole ed erbette. Posso solo dirvi che quel giudice severo di mio marito ha apprezzato molto: ci va giù pesante con le critiche quando mi azzardo a preparare un piatto della sua tradizione culinaria, ma stavolta ha gradito moltissimissimo!!! Diciamo pure che il suo esame l'ho superato!



Ingredienti per 4 persone
250 gr di fave secche (già decorticate)
80 gr di piselli secchi
200 gr di patate farinose
acqua q.b.
sale fino Gemma q.b.
pepe nero Tecal q.b.
60 gr di olio evo Dante Terre Antiche 
600 gr di cime di rapa già mondate
1 spicchio di aglio
pane alle bietole ed erbette


  • Mettere le fave e i piselli a bagno almeno per 12 ore, diciamo tutta la notte precedente la preparazione.
  • Al momento della preparazione, buttare via l'acqua e sciacquare i legumi con acqua corrente.
  • In una pentola abbastanza capiente, mettere le fave, le patate a pezzetti, i piselli e tanta acqua fino a coprire il tutto.
  • Cuocere a fuoco lento, girando, con un cucchiaio di legno, all'inizio di tanto in tanto, dopo più frequentemente, soprattutto da quando l'acqua inizierà a sobbollire.
  • Pian piano i legumi si cuoceranno e, assorbendo tutta l'acqua di cottura, si sfalderanno. Se lo riterrete opportuno, aggiungete altra acqua. 
  • Al termine della cottura (ci vorrà circa un'ora), aggiungere 40 gr di olio evo, salare, pepare e passare tutto al minipimer, che gli donerà la cremosità giusta.
  • Per le cime di rapa, mettere in una padella 10 gr di olio evo, in cui far soffriggere l'aglio.
  • Togliere l'aglio dalla padella, aggiungere le cime di rapa, fatte lessare in precedenza, e far saltare il tutto. Salare e pepare.
  • Per i crostini di pane alle bietole ed erbette, tagliare il pane in quadratini o come meglio riterrete. 
  • In una ciotola, irrorare il pane con 10 gr di olio evo e mescolare ben bene.
  • Cuocere il pane in forno in teglia alla max potenza per 10- 15 minuti, fino ad ottenere dei crostini croccanti e dorati.
  • Comporre il piatto e buon appetito!
Con questa ricetta partecipo al contest "Verde, aspettando la primavera" di My taste for food e Essenza in cucina  


21 commenti:

  1. Troppo forte queste rime Speranza!!!!
    Io in te mi farei chiamare Speranza che e' sinonimo di Sorriso,.....!!!!!!!!!!!
    Naturalmente credo che sia una divertente battuta quella di tuo Marito, perche se con queste prelibatezze si muore disperato voglio essere un disperato pure io , ma lo so Spery e' solo una divertente Battuta.
    Gustandomi questo meraviglioso pure di Fave con gli occhi vi Auguro un Felice Week End.
    A presto

    RispondiElimina
  2. Ottimo piatto!! che bellezza queste consistenze, sia nei sapori sia nei colori.
    Grazie per questa proposta, Valentina

    RispondiElimina
  3. Bel piatto,bellissimi colori,sapori abbinati perfettamente e come sempre splendide foto!
    Speranza mia:Spery,io spero......(che tu vinca!!!)

    RispondiElimina
  4. Che splendido piatto e quanto mi piacciono le varie consistenze e quanto mi piace il tuo nome
    Forza Speranza!!!!Un bacio

    RispondiElimina
  5. Bell'abbinamento,brava. Buon fine settimana
    Mandi

    RispondiElimina
  6. Meraviglioso piatto e presentazione!!!!Davvero bellissimo Spery!!Un bacione cara e buon weekend

    RispondiElimina
  7. simpatico tuo marito con il proverbio!!!!...ah ma anche il mio non risparmia queste battute!!!
    Molto buono questo piatto e presentato molto bene, veramente chic.
    baci sabina

    RispondiElimina
  8. Che simpatico il tuo maritino con la rivisitazione del proverbio!!! Mai pensato di metterlo a dieta? A parte la battuta, questo piatto mi ispira un sacco, adoro le fave e questo purè misto dev'essere davvero appetitoso. Un bacio, buon we

    P.S. P.S. se ti va di partecipare, ti aspetto al mio nuovo contest con piacere

    RispondiElimina
  9. Una presentazione raffinata, e preparato benissimo insieme a questi ottimi contrasti, cara Spery (sorrido perché proprio un attimo prima di iniziare a leggere il tuo post mi domandavo... Spery, mmmh si chiamerà Speranza? ahah!)
    grazie anche per il puzzle di foto, molto molto carino!

    RispondiElimina
  10. Direi che hai centrato l'obiettivo, un ottimo piatto in verde con consistenze diverse piacevoli da trovarsi sotto il palato.

    Mi hai fatto davvero ridere, insieme a quel simpaticone di tuo marito!!

    ciao loredana

    RispondiElimina
  11. Cia Spery!
    mia figlia dice sempre che senza la speranza è....un casino!!
    io penso che abbia ragione!
    Abbiamo un'amica che si chiama come te ma suo marito dice che senza la sua speranza sarebbe finito e...ci credo lei lavora per due e forse anche per tre!!!!!
    comunque il verde speranza di questo piatto è davvero eccezzionale e penso che l'equilibrio dei sapori lo siano ugualmente!
    bacioni

    RispondiElimina
  12. Spery ma cosa bisogna dire? Cioè è strepitoso questo pure verde *_* bravissima :-D buon fine settimana!

    RispondiElimina
  13. Dai!!!! E' delizioso...sono rimasta senza parole!!! Bravissima!!!! Notte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao bella presentazione con abbinamento azzeccato. un'ottima idea. Da quando sono tua follower passo spesso anche se non lascio un mio pensiero. ti aspetto sul mio blog che non è solo di cucina ma ci trovi un po di tutto. a presto e complimenti.
      ciao da http://aliallafantasia.blogspot.it/

      Elimina
  14. hahhaha!!! Mi hai fatta divertire con la storia della speranza, del tuo nome e per giunta del contest... Grande!!!
    un saluto e un buon weekend :)

    RispondiElimina
  15. Ciao, ti invito al mio giveaway in regalo ci sono due bottiglie di vino e 3 vasi di confettura di BACCO NON LO SA, da nn lasciarsi assolutamente sfuggire, troppo buoni!
    Cioa e a presto^_^
    http://lacreativitadianna.blogspot.com/2012/03/5-giveaway-vinci-i-deliziosi-prodotti.html

    RispondiElimina
  16. Verdurosissimo....probabilmente sarei in grado di far fuori un'intera pagnotta facendo scarpetta in quel purè...

    RispondiElimina
  17. ma che buona questa crema...anche se si va verso la primavera queste creme sono sempre gradite! baci danyxxx

    RispondiElimina
  18. Ciao Chef,
    ormai sei lanciatissima con queste tue ricette molto buone.
    MI piace tantissimo come hai presentato il piatto e tus ai a cosa mi riferisco sempre meglio Chef.
    Saluti il tuo umile allievo della panificazione che sta allevando alla grande il bimo che gli hai affidato.

    RispondiElimina
  19. ciao, grazie per essere passata da noi, ti seguiamo con piacere,a presto

    RispondiElimina