domenica 11 marzo 2012

Psychedelic bread_parte seconda: pane alle bietole ed erbette

Chiedo perdono a chiunque, passando di qui, si sia stufato di ricette a lievitazione naturale!  
Anche per venire incontro a coloro che mi hanno chiesto ricette più ripetibili, da oggi provvederò a dare le ricette nelle due versioni: quella da panificazione naturale e l'equivalente con lievito di birra! Bella idea, no? Piano piano le converto tutte!!! Anche quelle già postate!
Ma veniamo all'ispirazione psichedelica, che non si placa ed io continuo a sfornare! 
Oggi è la volta del verde. L'idea mi è nata, passando di qui, ieri sera. Davvero una bella idea internazionale quella di Very Good Recipes che vede Stefania, tra i giudici!!! 
Con accanto un pezzo di pasta madre appena rinfrescata, il tutto si è concretizzato in mezz'ora di impasto: un bel pane in cassetta alle bietole ed erbette! 
Non sapendo che risultato avrei ottenuto, mi sono affidata a San Patrizio, protagonista del contest!
Ma visto che siamo in tema di internazionalità vi lascio, oltre alla ricetta, una piccola curiosità sul pane in cassetta: nato negli Stati Uniti, nei primi del 900, questo pane veniva detto "pullman bread". Prendeva il nome da un'azienda di trasporti dell'epoca, ma sembra che lo stampo, stretto e lungo e che occupava poco spazio, fosse stato creato per essere utilizzato nelle cucine dei treni!

Il contest prevede la traduzione in inglese della ricetta! Chiedo scusa a tutti per la mia traduzione, in particolare al prof. Gallo: carissimo prof, spero che gli anni di studio con lei non siano andati perduti!!!!


Ingredienti per la ricetta a lievitazione naturale

Per l'impasto neutro
150 gr di pasta madre rinfrescata
200 gr di farina 0 molino Chiavazza
200 gr di farina manitoba molino Chiavazza
100 gr di acqua
50 gr di latte
50 gr di olio di semi di arachidi
10 gr di sale gemma 
5 gr di zucchero
  • Nella ciotola della planetaria, con l'aiuto della foglia (K), sciogliere la pasta madre con il latte, l'acqua e lo zucchero a bassa velocità. Aggiungere le farine, il sale e far incordare bene l'impasto, che risulterà morbido ma incordato. Far andare la macchina per qualche minuto a velocità 1.
  • Aggiungere a filo l'olio, gradatamente. Fare in modo che l'impasto rimanga incordato.
  • Quando tutto l'olio sarà assorbito, montare il gancio e lavorare un paio di minuti, sempre a velocità 1.
  • Mettere da parte e preparare l'impasto verde.

Per l'impasto verde
150 gr di pasta madre rinfrescata
200 gr di farina 0 molino Chiavazza
200 gr di farina manitoba molino Chiavazza
120 gr di bietole ed erbette surgelate
60 gr di latte
50 gr di olio di semi di arachidi
10 gr di sale Gemma di mare
5 gr di zucchero
  • Per quanto riguarda le bietole ed erbette, io ho usato quelle surgelate del supermercato! Una volta che saranno scongelate, strizzarle ben bene, in modo che perdano tutta l'acqua. Questa operazione preliminare è importantissima.
  • Passarle al mixer, in modo da tritarle.
  • Nella ciotola della planetaria, con l'aiuto della foglia (K), sciogliere la pasta madre con il latte e lo zucchero a bassa velocità. Aggiungere le bietoline tritate, le farine e il sale e far incordare bene l'impasto, che risulterà morbido ma incordato.
  • Far andare la macchina per qualche minuto a velocità 1.
  • Aggiungere a filo l'olio, gradatamente. Fare in modo che l'impasto rimanga incordato.
  • Quando tutto l'olio sarà assorbito, montare il gancio e lavorare un paio di minuti, sempre a velocità 1.
  • Stendere i due impasti in due rettangoli. Sovrapporli (io ho messo quello verde su quello bianco) e arrotolare ben stretto.
  • Sistemare il tutto in uno stampo a cassetta (di medie dimensioni) e lasciar lievitare fino all'orlo. Il mio impasto ha impiegato circa 5 ore. Il tutto dipende dalla forza della pasta madre.
  • Cuocere in forno caldo a 200° per circa 45 minuti.
Ingredients_English version

For white dough
150 grams of  refreshed mother dough
200 grams of bread flour
200 grams of flour type manitoba (strong bread flour)
100 grams of water
50 grams of milk
50 grams of peanut oil
10 grams of salt
5 grams of sugar

  • In the  bowl stand mixer, dissolve the yeast with water, milk and sugar at low speed. Add flour and salt and let ingredients mix well at speed 1.
  • Add the oil, gradually.
  • When all the oil will be absorbed, attach the hook and work a couple of minutes, still at speed 1.

For green dough
150 grams of refreshed mother dough
200 grams of bread flour
200 grams of flour type manitoba (strong bread flour)
120 grams of frozen beets and herbs
60 grams of milk
50 grams of peanut oil
10 grams of salt
5 grams of sugar

  • As for the beets and herbs, I used frozen ones from the supermarket! Once they are thawed, squeeze it well, so that they lose all the water. This preliminary step is important.
  • Dip them in the mixer.
  • In the bowl of the planetary, dissolve the yeast with milk and sugar at low speed. Add the chopped beets, flour and salt and let ingredients mix well at speed 1.
  • Add the oil, gradually.
  • When all the oil will be absorbed, attach the hook and work a couple of minutes, still at speed 1.
  • Roll out the dough into two rectanglesOverlap (I put the green on the white one) and roll up tightly.
  • Place all in a loaf pan  (medium sizeand  wait until risen above the rim of the pan . My dough took 5 hours.
  • Time depends on the strength of the mother dough.
  • Bake at 200 degrees for about 45 minutes.



Ingredienti per la ricetta con lievito di birra

Per l'impasto neutro
20 gr di lievito di birra
250 gr di farina 0 molino Chiavazza
250 gr di farina manitoba molino Chiavazza
200 gr di acqua
50 gr di latte
50 gr di olio di semi di arachidi
10 gr di sale Gemma
5 gr di zucchero

Per l'impasto verde
20 gr di lievito di birra
250 gr di farina 0 molino Chiavazza
250 gr di farina manitoba molino Chiavazza
120 gr di bietole ed erbette surgelate
60 gr di latte
50 gr di acqua
50 gr di olio di semi di arachidi
10 gr di sale Gemma 
5 gr di zucchero
  • Per quanto riguarda le bietole ed erbette, io ho usato quelle surgelate del supermercato! Una volta che saranno scongelate, strizzarle ben bene, in modo che perdano tutta l'acqua. Questa operazione preliminare è importantissima.
  • Passarle al mixer, in modo da tritarle.
  • Nella ciotola della planetaria, con l'aiuto della foglia (K), sciogliere il lievito di birra con acqua, latte e zucchero a bassa velocità. Aggiungere le bietoline tritate, le farine e il sale e far incordare bene l'impasto, che risulterà morbido ma incordato.Far andare la macchina per qualche minuto a velocità 1.
  • Aggiungere a filo l'olio, gradatamente. Fare in modo che l'impasto rimanga incordato.
  • Quando tutto l'olio sarà assorbito, montare il gancio e lavorare un paio di minuti, sempre a velocità 1.
  • Sistemare l'impasto in uno stampo a cassetta (di medie dimensioni) e lasciar lievitare fino all'orlo. Impiegherà circa un'ora
  • Cuocere in forno caldo a 200° per circa 45 minuti.
Ingredients_English version

For white dough
20 grams of brewer’s yeast
250 grams of bread flou
250 grams of flour type manitoba (strong bread flour)
200 grams of water
50 grams of milk
50 grams of peanut oil
10 grams of salt
5 grams of sugar

  • In the bowl stand mixer , dissolve the yeast with water, milk and sugar at low speed. Add flour and salt and let ingredients mix well at speed 1.
  • Add the oil, gradually.
  • When all the oil will be absorbed, attach the hook and work a couple of minutes, still at speed 1.

For green dough
20 grams of brewer's yeast
250 grams of bread flour

250 grams of flour type manitoba (strong bread flour)

120 grams of frozen beets and herbs

60 grams of milk

50 grams of water

50 grams of peanut oil

10 grams of salt

5 grams of sugar

  • As for the beets and herbs, I used frozen ones from the supermarket! Once they are thawed, squeeze it well, so that they lose all the water. This preliminary step is important.
  • Dip them in the mixer.
  • In the bowl of the planetary, dissolve the yeast with water, milk and sugar at low speed. Add the chopped beets, flour and salt and let ingredients mix well at speed 1.
  • Add the oil, gradually.
  • When all the oil will be absorbed, attach the hook and work a couple of minutes, still at speed 1.
  • Roll out the dough into two rectanglesOverlap (I put the green on the white one) and roll up tightly.
  • Place all in loaf pan (medium sizeand wait until risen above the rim of the pan
  • Bake at 200 degrees for about 45 minutes.
Questa ricetta partecipa al contest internazionale "San Patrick Challenge " organizzato da Verygoodrecipes




33 commenti:

  1. Quella variegatura bianco-verde,rende il tuo pane ancora più invitante,se possibile!Bellissima ricetta e grazie anche per la versione con il lievito di birra,ultimamente la mia pasta madre mi ha abbandonata!!Un abbraccio e buona domenica!!

    RispondiElimina
  2. Gorgeous bread!!!!
    Bravissima, trovo sia un modo originale di "condire" il pane...e poi conferisce alla trama del loaf un aspetto molto raffinato, complimenti!

    RispondiElimina
  3. Uhmmmmmm, ottimo!!!!molto originale e ti è venuto benissimo!BACI

    RispondiElimina
  4. Complimenti le foto sono bellissime!! e il pane sembra davvero buono! le erbette gli donano anche quel tocco di originalità in più :)

    RispondiElimina
  5. Bellissime le foto rendono proprio l'idea!

    RispondiElimina
  6. Ciao Spery,
    sei sempre insuperabile,complimenti per l'ottima esecuzione, le tue ricette sono sempre invitanti.
    Come neo approcciato alla pasta madre devo dire che fatica e quanta strada da percorrere ma anche tanta soddisfazione.
    Avere te come Guru so che posso farcela.
    ci si vede a breve un forte abbraccio a te e a Maury che funge da cavia ma sicuramente senza lamentarsi e un bacio alla piccola Lulù.
    Ciao Chef e maga della panificazione.

    RispondiElimina
  7. Ciao Spery....mi sono innamorata di questo pane....
    Francesca

    RispondiElimina
  8. Bellissimo!!!! :) Geniale davvero!!! buonanotte, anna.

    RispondiElimina
  9. Io non mi sono stufata nemmeno un po' e rimango anzi incantata ogni volta davanti a questi pani disegnati e colorati come opere d'arte.
    Semplicemente spettacolari.
    Buona settimana!

    RispondiElimina
  10. Di fronte a questi tuoi esperimenti rimango veramente senza parole! :)
    Buona settimana!

    RispondiElimina
  11. Ma che bello...Ho visto il contest troppo simpatico e la tua creazione è troppo originale!!!!!Buon inizio di settimana!!!!

    RispondiElimina
  12. ma questo pane dal colore verde è un vero spettacolo!!!! Bravissima.

    RispondiElimina
  13. ah io non mi stufo MAI di gustare ricette di lievitatati, soprattutto se sono da urlo come questo pane cara Spery! spettacoloso davvero! buona settimana :-)

    RispondiElimina
  14. Io sono un amante della lunga lievitazione! E così bella, profumata e soprattutto appagante :-))) complimenti!!!! Buona settimana!

    RispondiElimina
  15. Che dire? Stupendo, meraviglioso, bellissimo.....non mi bastano le parole!
    In bocca al lupo per il contest

    RispondiElimina
  16. E' bellissimo!!!!!!!!!!!!!! Io uso il mio lievito di continuo ed ho sempre delle belle verdure a disposizione. Devo provare questo pane assolutamente!!
    Grazie per la bella ricetta!

    RispondiElimina
  17. Che aspetto invitante e sicuramente gustoso, complimenti!Ciao

    RispondiElimina
  18. Mi sto avvicinando timidamente ai lievitati e mi piace troppo farli! Tu sei bravissima e hai una pazienza incredibile:-) questo pane e' favoloso! Baci cara

    RispondiElimina
  19. Fa-vo-lo-so!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Da copiare subito con lievitazione naturale!!! Sei uno spettacolo ragazza mia! Baci

    RispondiElimina
  20. Ma è perfetto e davvero scenico!!!

    Continua così :)
    Gialla

    RispondiElimina
  21. I tuoi lievitati sono:
    Inediti.
    Spettacolari.
    Eleganti.
    La classe non e' acqua.
    A presto e prima di pasqua ti chiedo qualche consiglio per un dolce locale con il lievito naturalmente Madre.
    A presto

    RispondiElimina
  22. Non mi stancherei mai di guardare i tuoi lievitati,ne potresti postare pure uno al giorno....sono straordinari per tutto...i profumi che purtroppo non sento,per il colore,per il modo che li presenti a noi....SEi veramente bravissima.....e grazie pe ril commento!!!!!Buona vita e buona cucina

    RispondiElimina
  23. Onestamente è una ricetta che non mi stanca mai.
    Mi piace moltissimo la tua preparazione e adoro la lievitazione naturale da quando l'ho scoperta.
    Bravissima!

    RispondiElimina
  24. grazie, grazie, grazie! Grazie di cuore a tutti voi per le belle parole e i complimenti! E mille volte grazie per incoraggiare la panificazione naturale!

    buona giornata
    spery

    RispondiElimina
  25. Adoro il pane e adoro gli esperimenti. Quindi adoro la tua ricetta! :-)

    RispondiElimina
  26. Che meraviglia! Il pane bicolore lo adoro, vorrei tanto preparare il lievito madre, ma non ho tempo, quando posso faccio la biga o il poolish.
    La tua versione col lievito di birra è graditissima! :-)
    Un bacione

    RispondiElimina
  27. complimenti fantastico una fettina la mangerei

    RispondiElimina
  28. Ma daiiii!!!!!! Quant'è bello!!!!!
    Sei troppo brava!!!! ^_^
    Un bacione!!!!!

    RispondiElimina
  29. ho visto che la ricetta è stata postata alla pagina di VGR! tutto ok finalmente :)
    complimenti per questo pane originalissimo! io amo il pane colorato ma solo se lo è naturalmente!
    grazie mille per il tuo contributo e in bocca al lupo per il contest!

    RispondiElimina
  30. ciao, grazie di essere passata da me.. questo pane bicolir è bellissimo, e immagino il sapore.. complimenti!!! io adoro i lievitati avevo anche la pasta madre ma l'ho trascurata e l'ho persa, ora vorrei rifarla così via alle ricettine di pane&co.. a presto un bacio!!!

    RispondiElimina
  31. Ammazza che roba!!!! complimenti!!!! baci e buona giornata .-)

    RispondiElimina