lunedì 28 aprile 2014

Un burger col cuore per l'Mtc di aprile

Questa volta è proprio il caso di dire che anche un burger può avere un cuore!
Per la sfida dell'mtc di aprile, che ha visto, grazie a Cristiana come protagonista il quinto quarto mi son lasciata trasportare dalla moda americana di trasformare un semplice piatto in un paninozzo niente male!
Fin da piccola son stata abituata a mangiare fegato e cuore di vitello, senza lasciarmi minimamente impressionare. Per cui, come sempre sul fil di lana, questa volta vi beccate questo bel burger con cuore  di vitello trifolato e zucchine grigliate al fresco profumo di menta. Buon appetito!



Ingredienti per 10 panini da burger:
120 g di pasta madre rinfrescata e matura (oppure 15 g di lievito di birra)
420 g di farina 0 W260 ( in alternativa una farina 0 per pane con almeno il 10% di proteine; 500 g se con lievito di birra)
210 ml di latte intero (250 ml se con lievito di birra)
25 g di olio evo
25 g di strutto
5 g di sale
5 g  di zucchero
semi di sesamo

Altri ingredienti:
500 g di cuore di vitello
2 zucchine
prezzemolo qb
aglio qb
olio qb
sale qb
aceto qb
menta fresca qb

  • Preparare i panini come segue: nella ciotola della planetaria, inserire il latte, la pasta madre e lo zucchero.
  • Azionare la macchina a bassa velocità, utilizzando la foglia e lasciar andare qualche minuto, fino a che la pasta madre si sia sciolta.
  • Aggiungere la farina e sulla sua sommità il sale. Lasciar andare la planetaria portandola gradatamente alla velocità 1,5.
  • Quando avrete ottenuto un impasto compatto ed omogeneo, montare il gancio e lasciare che l'impasto si incordi alla velocità di 1,5/2.
  • Aggiungere lo strutto e da ultimo l'olio a filo e gradatamente.
  • Fare in modo che l'impasto sia sempre incordato.
  • Lasciar riposare l'impasto 30 minuti circa.
  • Trascorso questo tempo, dividere l'impasto in 10 pezzi da circa 80 g cadauno.
  • Arrotondare ciascun pezzo, in modo da formare il panino e posizionare su di una teglia, ricoperta da carta forno, lasciando un po' di spazio tra un panino e l'altro.
  • Lasciar lievitare circa tre/quattro ore: devono raddoppiare di volume.
  • Appena prima di infornare, spennellare la superficie con un tuorlo leggermente battuto con l'aggiunta di un cucchiaio di latte e ricoprire con semi di sesamo.
  • Cuocere in forno caldo statico a 200° per circa 25 minuti
Per la composizione del panino:
  • durante la lievitazione dei panini, procedere con la preparazione delle zucchine,come segue: con l'aiuto della mandolina, tagliare le zucchine a fette piuttosto sottili e passarle alla griglia.
  • A parte preparare un intingolo con tre cucchiai di olio evo, sale, uno spicchio d'aglio tritato, menta tritata e tre cucchiai di aceto. 
  • quando le zucchine sono grigliate passarle nell'intingolo, in modo che questo possa essere assorbito.
  • trifolare il cuore come segue: in una padella, aggiungere due cucchiai di olio evo e l'aglio. Lasciar imbiondire l'aglio e toglierlo dalla padella. 
  • aggiungervi il cuore a fette e salare. Lasciar cucinare la carne e pochi istanti prima di togliere dal fuoco, aggiungere abbondante prezzemolo tritato.
  • quando i panini si saranno raffreddati, tagliare ognuno di questi in due e riempirne ciascuno con un due fette di zucchine e una di cuore trifolato, alternadoli tra loro.
Con questa ricetta partecipo all' Mtc di aprile 2014


7 commenti:

  1. Arrivo fin qui attirata dall'idea del burger :-)
    Io sono riuscita a mangiare quinto quarto questo mese solo "infilandolo" dentro ad un panino, e quindi la tua proposta non può che essere allettante per me!
    Molto belli i tuoi panini rotondi, complimenti!
    Ciao, Vale

    RispondiElimina
  2. Il panino mi sembra la scelta perfetta per far passare inosservato un ingrediente difficile! Si dovrebbe proprio puntare su piatti del genere per cercare di trovare un nuovo pubblico che possa gradire...anche perché spesso e volentieri il quinti quarto viene cucinato in piatti pesanti, invernali, di una certa consistenza...sdrammatizzandolo e rendendolo più alla portata non si farebbe un soldo di danno! Grazie per il pane fatto con le tue manine, per la scelta degli ingredienti con la zucchina che regala morbidezza e dolcezza al tutto e la menta che aggiunge ulteriore freschezza! grazie cri

    RispondiElimina
  3. Eccomi qui a godermi questa bella ricetta. Sai anche io da piccola msngiavo cuore fegato e trippa, poi man mano non ho mangiato più nulla di tutto ciò, sviluppando una sorta di repulsione. Ora invece sto ricominciando pian piano. Intanto voglio esprimerti tutts la mia ammirazione per questi Burger. Io li faccio molto spesso, ne vanno matti i iri ragazzi; ora proverò sicuramente anche la tua versione
    Ti abbraccio forte

    RispondiElimina
  4. e ce lo becchiamo volentieri, guarda! concordo con la Cri, è una soluzione intelligente, oltre che "santificata" da una lunga tradizione, dal lampredotto alla milza. Senza contare che, comunque, un po' di quinto quarto in un trito di carne lo arricchisce in gusto e morbidezza... insomma, un'idea da salvare, sia nella forma in cui l'hai proposta, sia come "trucchetto" trasversale a molte altre preparazioni. Bravissima!

    RispondiElimina
  5. Tutto preparato da te splendidamente: i panini sono perfetti e il cuore diventa più appetibile, anche per i recalcitranti! Ottima interpretazione!

    RispondiElimina
  6. Decisamente particolare e certamente buono!!!

    RispondiElimina