domenica 27 ottobre 2013

American Breakfast per l'MTC di ottobre

Ed eccoci di nuovo qui, per il consueto appuntamento mensile con l'MTC.
Questo mese sbarchiamo tutti negli States, grazie a Roberta, che con la sua valigia sul letto sempre pronta, ci ha coinvolti, in questo tour virtuale a stelle e strisce!
Andare in America è sempre stato un mio sogno nel cassetto, chissà mai che un giorno si realizzi. Intanto mi consolo, sbirciando, qua e là, le tante ricette di questo Mtc. Tutte molto invitanti, tutte con protagonista l'uovo alla Benedict. E qui lo confesso, mi son fatta aiutare dalle "competenze" (così le definisce lui) del maritozzo, che secondo lui io non ho.
E in effetti lui di uova in camicia, se ne intende. Se ripenso a tutte quelle che ci ha propinato quando era in preparazione il suo esame da chef, rabbrividisco! E così, per la preparazione delle uova ho seguito tutti i suoi consigli per la sicura riuscita. Per la salsa ho utilizzato la salsa olandese, così come fa Roberta, eseguendo la sua stessa ricetta e, anche qui, affidandomi ai consigli dello chef di casa per la perfetta realizzazione. Più che di consigli, qui si tratta di segreti......visto che non ci ascolta ve li svelo!!!!!
Ho scelto di servirlo su una bella fettona di pullman bread tostato, il pane americano da toast, quello che nella sua versione originale è stato una rivelazione! Si mantiene morbissimo a lungo e il fatto di essere neutro, né troppo dolce, né salato, si presta a qualsiasi tipo di preparazione.
Del pullman bread, avevo già parlato qui. Nato negli Stati Uniti, nei primi del 900, questo pane prendeva il nome da un'azienda di trasporti dell'epoca, ma sembra che lo stampo, stretto e lungo e che occupava poco spazio, fosse stato creato per essere utilizzato nelle cucine dei treni!
Come seconda portata dolce, ho preparato i deliziosi Chocolate Cookies. Sono biscotti che adoro e che, diciamolo pure, in autostrada sugli autogrill, acquisto sempre, perché come quelli che si trovano lì non si trovano altrove: croccanti fuori e morbidi all'interno! Dopo un'estenuante ricerca on line, ho trovato una ricetta, che sembra essere originale e che una signora americana ha acquistato, ormai vari decenni fa, per corrispondenza. La ricetta prevede dei fiocchi di avena tritati. Il risultato è eccellente e secondo me il segreto è proprio lì!
Completa il tutto un succo Ace home made!
Beh, forse oggi è tardi per la colazione, ma se vi organizzate per tempo, provate questa colazione a stelle e strisce, vi rimette al mondo!




Ingredienti per il pullman bread (da "Il pane fatto in casa" di Ciril Hitz)
650 gr di farina forte oppure manitoba (per me 00 al 13%di proteine)
15 gr di sale
25 gr di zucchero
15 gr di lievito di birra
400 ml di latte
120 gr di burro morbido



  • In planetaria, inserire il latte leggermente intiepidito, con il lievito e lo zucchero. Far andare la macchina a bassissima velocità con la foglia.
  • Aggiungere la farina e, in alto, il sale. Fare incordare l'impasto, portando la macchina a velocità 2. Lasciar andare almeno 4 minuti.
  • Inserire il burro morbido, ma non in pomata, a pezzetti. Inserire il pezzo successivo solo quando il precedente è stato assorbito.
  • far anadre la macchina fino ad ottenere un impasto omogeneo e liscio.
  • Lasciar riposare 30'
  • Trascorso questo tempo, dividere l'imapsto in tre pezzi dello stesso pezzo. arrotondare ciascun pezzo e porre in uno stampo a cassetta o da plum cake. 
  • Lasciar lievitare fino al bordo dello stampo.
  • Cuocere in forno statico per 45' circa a 190°. Appena la superficie si colora, coprire con carta alluminio.
Ingredienti per le Benedict's Eggs (per due persone)
2 uova freschissime
due fette di pullman bread tostate
due fette di prosciutto cotto 
una noce di burro
sale qb



  • In una padella antiaderente, far sciogliere una noce di burro. Far rosolare le fette di prosciutto e adagiarle sulle fette di pane tostate.
  • Preparare due pentole: una con acqua ed un cucchiaino di aceto (come dice chi ha le competenze: "per favorire la coagulazione delle proteine dell’albume") da portare ad ebollizione e l’altra con acqua fredda.
  • Rompere le uova, una alla volta, in un piatto e farle scivolare nella pentola con aceto e acqua in ebollizione, dopo aver creato un vortice con un mestolo di legno.
  • Far cuocere solo per un paio di minuti per evitare che il tuorlo diventi sodo.
  • Immergere le uova in acqua fredda per fermare la cottura.
  • Le uova devono presentare un albume morbido ed un tuorlo cremoso.
  • Adagiare le uova sulle fette di pane con il prosciutto e spolverare con un pizzico di sale.
  • Nappare con salsa olandese, preparata come segue:
Per la salsa olandese di Roberta Cornali
2 tuorli
il succo e la scorza grattugiata di 1/4 limone
1 pizzico di sale
60 g di burro fuso, meglio se chiarificato




  •  In una ciotola di acciaio o che comunque sopporti le alte temperature, mescolate energicamente i tuorli con il succo di limone e un pizzico di sale. Ponete la ciotola sopra una pentola con acqua in leggera ebollizione: la ciotola non deve toccare l'acqua! Mescolando continuamente, fate scaldare i tuorli, poi versate a filo il burro fuso, sempre mescolando. Continuate a mescolare, in modo delicato e costante, fino a quando la salsa si sara' rappresa. Aggiustate di sale e pepe, unite anche la scorza grattugiata e servite subito.
Il suggerimento del maritozzo: 
  • Il burro va aggiunto lentamente. Se lo si aggiunge troppo velocemente, la salsa non si addensa. Se dovesse accadere, in una ciotola mettere qualche goccia di limone e un cucchiaio di salsa e lavorare con una frusta, fino a che non si addensi. Aggiungere poi la rimanente salsa a cucchiaiate, continuando a lavorare con la frusta e aggiungere la cucchiaiata successiva solo quando la precedente si è addensata. la stessa tecnica può essere utilizzata in caso la salsa impazzisca.
Ingredienti per i chocolate cookies
240 g di burro morbido200g di zucchero2 uova 2 cucchiaini di estratto di vaniglia 
200 g fiocchi di avena ridotti in polvere 250 g di farina 001 cucchiaino di sale1 cucchiaino lievito in polvere1 cucchiaino di bicarbonato250 gr di gocce di cioccolato (la ricetta ne prevede 340, ma mi sembravano troppe!)30 gr di cacao amaro (la ricetta prevede 110g di cioccolato fondente grattugiato)


  • Accendere il forno a 200°. 
  • Montare il burro morbido con lo zucchero fino a che diventerà chiaro.
  • Aggiungete le uova una alla volta.
  • Aggiungete l'estratto di vaniglia, il bicarbonato, il sale, il lievito e amalgamarli all'impasto.
  • Aggiungere la farina di fiocchi d'avena, ottenuta tritando i fiocchi nel mixer fino a ottenerne una polvere, e la farina 00. amalgamare bene tutti gli ingredienti.
  • aggiungere le gocce di cioccolato.
  • Lasciar riposare l'impasto in frigo per circa 10 minuti e poi passare a formare i biscotti.
  • Con l'aiuto di un coppapasta da 4 cm di diametro, adagiare dei dischi di impasto sulla teglia, ricoperta dai carta forno, distanziando i dischi tra loro almeno di un paio di cm.
  • Infornare per circa 10/15 minuti. 
  • Sfornate e lasciar raffreddare. all'uscita sembreranno un po' morbidi, ma va benone così: raffreddandosi, si assestano.


Ingredienti per il succo ACE
2 grossa arancia pelata a vivo
2 grosso limone pelato a vivo
1 carota 
100 gr di zucchero
500 gr di acqua
  • Portare ad ebollizione l'acqua con lo zucchero e lasciar raffreddare.
  • In un mixer (meglio con un estrattore), frullare la carota con gli agrumi. 
  • Aggiungere la poltiglia di frutta allo sciroppo.
  • Filtrare con colino a maglie fittissime.
Con questa ricetta partecipo all' MTC di ottobre



15 commenti:

  1. Fantastica colazione, Spery! wowow il pullman bread mi ha conquistata, tostato poi deve essere da svenimento! come anche i chocolate cookies con l'avena.. li provo presto, devono essere strepitosiiii! grandissima! baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Francy sei sempre carisnissima! Il pullman bread ha conquistato anche me! é il pane da toast perfetto! presto ne farò una versione con pasta madre!
      buona serata
      Spery

      Elimina
  2. Caspita! Quel pane ha un aspetto fantastico e se hai letto la storia di com'e' nato l'uovo alla Benedict, saprai che aveva proprio una fetta di pane bianco tostato al posto dell' Englidh muffin, quindi la tua versione e' un piatto storico!! Ottimi e molto american anche i choco cookies all'avena, che io personalmente adoro, infatti li faccio raramente, perche' li mangio ancora bollenti e prima che siano freddi ne sparisce la meta'...mannaggia alla gola...Bellissima proposta, Spery!! Grazie infinite per avercela regalata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te, cara Roberta! e un grazie pure a tutto il condominio! non partecipo da molto all'mtc e tutte le volte è sempre una sorpresa. Questa è stata davvero straordinaria.
      a presto
      spery

      Elimina
  3. Mamma mia che morbidoso quel pane. Mi segno subito la ricetta che sembra davvero una nuvola :D Grazie anche per le dritte dello chef :) Le terrò a mente per la prossima volta che le preparerò :D

    RispondiElimina
  4. Direi che i consigli dello chef di casa sono stati utilissimi perchè quell'uovo ti è venuto davvero perfetto! E quel pane è fantastico, ma i lievitati sono il tuo forte quindi non mi meraviglia....brava Spery! un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie, vale! E meno male che ho lo chef!
      un baciotto al piccolino e un abbraccio alla stellina!
      spery

      Elimina
  5. Finalmente eccomi a casa per leggermi con calma il tuo post!!!
    Anche a me ha conquistato il pullman bread, che mi ha fatto subito pensare alla versione originaria dell'uovo alla Benedict. Ma tra le foto mi ha incantata quel tuorlo che cola: perfetto, proprio come deve essere un Benedict eggs. Immagino quando incontra quel pane e lo vela: mmmhhh, che sapore divino! Guarda che se domani non mi riesce, poi quando ci rivedremo me lo devi fare tale e quale, d'accordo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non ho nessun problema a fartelo, ma il tuo è perfettissimo!
      buona serata
      spery

      Elimina
  6. Splendidi i biscotti e perfetto il pane! Sei stata bravissima a "rubare" per noi i segreti: hai creato una colazione più che invitante Spery!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. carissima, tutto merito dello chef!
      buona serata
      spery

      Elimina
  7. Wauuuu che colazione quel pane e' fantastico come tutto il resto complimenti !!!!!
    Un caro saluto ;-)))

    RispondiElimina
  8. Speryyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyyy!!! ma io ti lovvo, come direbbe mia figlia!!! pure i segreti del marito, hai spifferato! ma sei una grande! E grandissima è questa colazione: parto dai biscotti, perchè son da tuffo al cuore. Sapessi da quanti anni stavo cercando qualcosa che somigliasse a questi cookies... sono i fiocchi d'avena tritati, il segreto... non so da quanto mi sacrifico, assaggiando ogni biscotto che mi capita a tiro, alla ricerca di "quei" cookies che faceva la suocera americana di un collega e mi sa che la ricetta, se non è proprio la stessa, potrebbe avvicinarcisi moltissimo... e poi il pane: il pullmann bread ce l'eravamo dimenticato, in questa gara e meritava, invece, almeno una menzione. E' vero che è facile da preparare, è più vero che a te è riuscito straordinariamente bene, ma tutta questa colazione mi piace da matti: perchè è centrata senza strafare, molto bn equilibrata, molto gustosa e soprattutto molto, molto, molto ben fatta. e se vuoi, dico che è tutto merito del marito ;-) ;-) Grazie, grazie, grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ale, come direbbero i miei studenti (mia figlia è ancora troppo piccola!), sono io che lovvo te! Prova i cookies perché sono davvero eccezionali! Il pullman bread è stato davvero una rivelazione! beh, forse è vero, è tutto merito del marito ma.....ssssssh, non diciamoglielo!
      A presto
      spery

      Elimina